Palestra? Attenzione ad alcune problematiche dermatologiche!

Molto spesso autunno è sinonimo di palestra. Già, perché quando le temperature cominciano ad abbassarsi, chi fa sport tende a proiettarsi più su attività indoor piuttosto che su quelle outdoor.

Attenzione però, l’abitudine assolutamente salutare di fare esercizio fisico con costanza può nascondere, in certi casi, alcune insidie. Si tratta di problematiche che se prese sottogamba possono sfociare in diverse patologie dermatologiche. Di cosa parliamo? Ad esempio dell’eccessiva sudorazione o dell’igiene molto spesso scarsa degli spogliatoi in palestra. Tali situazioni possono generare follicoliti, verruche, funghi, irritazioni della cute e/o del cuoio capelluto… La moltiplicazione di funghi e batteri è infatti assai facilitata dal tipico caldo umido presente nelle strutture sportive, col rischio di micosi. Per di più maggiormente trasmissibili vista la condivisione degli attrezzi sportivi impiegati per l’attività fisica.  E allora come fare per proteggersi? Fare attenzione che la palestra o centro sportivo frequentati abbiano un adeguato ricambio d’aria (che eviti calore, umidità e ristagno d’acqua eccessivi) è una cosa fondamentale. Inoltre, ricordatevi sempre di utilizzare le ciabatte mentre siete in spogliatoio e sotto la doccia, di tenere ben protette eventuali infezioni cutanee o ferite, di asciugarvi bene dopo esservi lavati (a maggior ragione tra le dita dei piedi, dove numerosi batteri possono altrimenti trovare terreno fertile).  Durante l’attività con gli attrezzi, poi, usate sempre un asciugamano per la loro pulizia. Quanto al vestiario ideale, ricordate che deve essere comodo e non deve assolutamente bloccare la termoregolazione. Gli indumenti sudati, infine, è meglio riporli in una busta di plastica per poi lavarli appena rientrati a casa, evitando così la proliferazione di germi.

Recent Posts