PREVENZIONE

La prevenzione, si sa, è un aspetto molto importante per un’ottimale cura di patologie mediche. In campo dermatologico e tricologico, ciò è ancora più evidente per la facilità con la quale è possibile riscontrare eventuali anomalie.

Oltre a fronteggiare l’insorgere di numerosissime patologie attraverso uno stile di vita salutare: mantenersi in forma e adottare una sana alimentazione (si veda la sezione del sito dedicata alla NUTRIZIONE), in campo dermatologico e tricologico si ha un’arma in più per prevenire eventuali malattie, e cioè l’ispezione visiva. Semplicemente osservando la propria pelle o i propri capelli è possibile accorgersi per tempo di anomalie quali melanomi e calvizie.

.full-width-59c6a1a9448bd { min-height:30px; padding:0px 0 0px; margin-bottom:0px; } #background-layer--59c6a1a9448bd { background-position:left top; background-repeat:repeat; ; }

MELANOMA

Buona abitudine è ispezionare i propri nei ogni sei mesi, per accertarsi che in nessuna parte del corpo vi sia la presenza di melanomi. Un buon metodo per effettuare tale ispezione è il cosiddetto schema ABCDE.

Qualora si riscontrassero simili anomalie, è necessario rivolgersi immediatamente al proprio medico di fiducia e a un dermatologo, per effettuare esami clinici approfonditi.

Valutazione melanoma
.full-width-59c6a1a94f6a3 { min-height:100px; padding:10px 0 10px; margin-bottom:0px; background-color:#e6e6e6; } #background-layer--59c6a1a94f6a3 { background-position:left top; background-repeat:repeat; ; } .full-width-59c6a1a94f6a3 .mk-fancy-title.pattern-style span, .full-width-59c6a1a94f6a3 .mk-blog-view-all { background-color: #e6e6e6 !important; }

CALVIZIE

Icona vari stadi calvizia

Quando si parla di calvizie, la maggior parte delle volte si associa tale patologia all’irrimediabilità. Ma non è così.

Soprattutto se presi per tempo, infatti, i diversi tipi di alopecia che causano la calvizie possono essere fronteggiati con efficacia. E anche in questo caso, la prevenzione è senza dubbio un tassello fondamentale per la buona riuscita della cura.

Come per le anomalie della cute, anche quelle dei capelli sono facilmente visibili se si presta loro la dovuta attenzione. Occhio dunque al cuscino e al pettine, per vedere se con costanza si notano numerosi capelli caduti. E occhio naturalmente alla propria chioma e al cuoio capelluto, se si notano indebolimento, diradamento, secchezza o prurito. In tutti questi casi è senz’altro consigliato rivolgersi ad un dermatologo esperto in tricologia, perché la calvizie, soprattutto se presa per tempo, può essere curata.

.full-width-59c6a1a959807 { min-height:100px; padding:10px 0 10px; margin-bottom:0px; } #background-layer--59c6a1a959807 { background-position:left top; background-repeat:repeat; ; }