TRICOLOGIA

In campo tricologico, branca della dermatologia che si occupa delle patologie che colpiscono i capelli, lo Studio Rinaldi è leader in Italia e nel mondo

Il dott. Fabio Rinaldi si occupa della caduta dei capelli e delle problematiche ad essa correlate sin dal 1983, e nel 1986 ha fondato il primo ambulatorio ospedaliero italiano di tricologia. Da oltre trent’anni, affiancato dalla collega dott.ssa Elisabetta Sorbellini, il dott. Rinaldi effettua studi e ricerche per scoprire le migliori tecniche e cure finalizzate a contrastare le patologie da caduta dei capelli.

Grazie alle scoperte scientifiche del dott. Rinaldi, con l’aiuto della dott.ssa Sorbellini, sono stati realizzati alcuni dei più importanti ed efficaci prodotti impiegati nella cura delle diverse forme di calvizie, tra i quali il celebre Bioscalin.

Ancora la costante ricerca e volontà di trovare terapie in grado di combattere la calvizie con sempre maggior efficacia ha portato lo Studio Rinaldi ad essere punto di riferimento internazionale nel trattamento con PRP (plasma ricco di piastrine), cura dermatologica rigenerativa che permette di ottenere la ricrescita dei capelli e un aumento della loro densità nell’80% dei casi.

COME SI SVOLGE UNA VISITA TRICOLOGICA
PRESSO LO STUDIO RINALDI?

icon-anamnesi

ANAMNESI

icon-analisi-strumentistica

ESAME STRUMENTALE

icon-visita

ESAME OBIETTIVO

icon-therapy

DIAGNOSI E TERAPIA

La visita tricologica ha lo scopo di individuare anomalie che interessano il cuoio capelluto e i capelli. Attraverso l’anamnesi, l’esame obiettivo e l’esame strumentale di cute e capelli, il dermatologo dello Studio Rinaldi, ha la possibilità non solo di curare gli stati infiammatori e patologici del cuoio capelluto, ma anche di rallentare il processo di caduta dei capelli in alcuni casi specifici.
La visita tricologica si compone di vari momenti, la prima fase è l’anamnesi del paziente, attraverso la quale lo specialista, raccoglie una serie di informazioni personali e familiari che riguardano la storia clinica, le abitudini alimentari, la regolarità del sonno, lo stile di vita etc…
In seguito si passa all’esame obiettivo dello stato del cuoio capelluto e dei capelli e all’esame strumentale. In un primo momento si analizza la presenza di segni clinici macroscopici indicativi di una situazione patologica attraverso l’esplorazione e test manuali, in un secondo momento si effettua una dermatoscopia in epiluminescenza del cuoio capelluto ovvero una valutazione digitale che rileva il diametro medio dei capelli, la densità locale etc..
Eseguita la visita e gli accertamenti necessari viene emessa una diagnosi e prescritta una terapia. In alcuni casi vengono prescritti accertamenti ematochimici per indagare eventuali concause alla base del problema. La visita si conclude con l’individuazione di una data per il successivo controllo (follow up). Durante la prima visita, il medico scatta una fotografia digitale globale del cuoio capelluto e una dei particolari che verrà utilizzata per il controllo e per verificare la risposta alle terapie.

La visita dermatologica dura mediamente 30-40 minuti.

Il paziente è invitato a portare con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante e altri esami inerenti precedentemente effettuati; eventuali esami del sangue recenti, anche se eseguiti per altri motivi; una nota del nome degli eventuali farmaci assunti quotidianamente. Non è necessario lavare i capelli prima della visita.

STRUMENTI DISPONIBILI PRESSO LO STUDIO

icona al microscopio thin line

HAIR CHECK

Ci permette di valutare la massa di capelli e la quantità di capelli persi o spezzati.

icona al microscopio thin line

TRICOSCAN

Ci permette di valutare il numero di bulbi per cm2 e l’eventuale aumento dopo una terapia

icona al microscopio thin line

ESAMI DEL SANGUE

Presso il nostro studio effettuiamo esami del sangue specifici con risultato immediato

icona al microscopio thin line

LAMPADA DI WOOD

Ci permette di valutare la presenza di funghi e infiammazioni del cuoio capelluto

icona al microscopio thin line

QUESTIONARIO ALIMENTARE

Ci permette di valutare le abitudini alimentari e corregge i fattori di rischio

SCOPRI LA
TERAPIA CELLULARE
PER CONTRASTARE
LA CADUTA DEI CAPELLI

PREVENZIONE CALVIZIE

Icona vari stadi calvizia

Quando si parla di calvizie, la maggior parte delle volte si associa tale patologia all’irrimediabilità. Ma non è così. Soprattutto se presi per tempo, infatti, i diversi tipi di alopecia che causano la calvizie possono essere fronteggiati con efficacia. E anche in questo caso, la prevenzione è senza dubbio un tassello fondamentale per la buona riuscita della cura.

Come per le anomalie della cute, anche quelle dei capelli sono facilmente visibili se si presta loro la dovuta attenzione. Occhio dunque al cuscino e al pettine, per vedere se con costanza si notano numerosi capelli caduti. E occhio naturalmente alla propria chioma e al cuoio capelluto, se si notano indebolimento, diradamento, secchezza o prurito. In tutti questi casi è senz’altro consigliato rivolgersi ad un dermatologo esperto in tricologia, perché la calvizie, soprattutto se presa per tempo, può essere curata.