Proteggiamoci dal sole anche di notte!

La maggior parte di noi pensa che il sole sia pericoloso solo quando ci si trova in spiaggia, in barca, oppure a fare lunghe passeggiate tra le vie di metropoli esotiche o sul cocuzzolo di qualche montagna. La realtà, però è ben diversa. In un certo senso ben più semplice, ma una realtà che al tempo stesso richiede un’attenzione specifica e costante. Perché d’estate il sole (e a ben pensarci, col senno di poi, pare del tutto ovvio) è costantemente in agguato. Proprio per questo, la maggior parte del tempo la nostra pelle, il nostro cuoio capelluto e i nostri capelli assorbono raggi solari senza che ne siamo consapevoli, e perciò senza che siano da noi adeguatamente protetti.

Conseguenza di quanto detto sopra, è che molto spesso non basta spalmarsi prodotti anche con alto grado di protezione, perché se la crema è in qualche modo compromessa oppure non viene utilizzata in modo corretto, e se per esempio non è resistente all’acqua – per elencare solo alcune delle possibili casistiche in cui la protezione perde efficacia -, di fatto proteggersi diventa soltanto una convinzione: i raggi solari penetrano la nostra pelle in modo sbagliato creando danni al sistema cellulare. È allora ben più facile proteggersi con integratori specifici che dall’interno del nostro organismo, con una diffusione a tutto il tessuto epiteliale, sono in grado di ridurre con certezza i danni dei raggi ultravioletti, in qualsiasi momento della giornata.

Un adeguato integratore può essere la soluzione più efficace. Non bisogna certo abbandonare l’utilizzo di creme solari, assolutamente no. Ma diversi studi scientifici nel campo della crono-dermatologia hanno dimostrato che il ritmo biologico giornaliero cambia tra la notte e il giorno. Si tratta del cosiddetto ritmo circadiano. Non solo, questi stessi studi hanno evidenziato che molte delle reazioni più importanti avvengono di notte, durante la quale da alcune zone del nostro cervello, come l’ipotalamo e la ghiandola pineale, partono impulsi del sistema neuroendocrino e immunologico per secernere sostanze utili alla protezione della nostra pelle. Ed è quindi su tale spontaneo sistema di protezione del nostro organismo che si deve “puntare” come efficace alleato contro ciò che di dannoso comporta una prolungata esposizione ai raggi solari.

Lo scopo di questo sistema di protezione solare innovativo, dunque, è quello di abbattere con maggior efficacia i danni acuti e cronici prodotti dai raggi solari, che si tratti di eritema, di invecchiamento cutaneo oppure di patologie ben più gravi come i tumori della pelle. Inoltre, sfruttando questo nostro naturale sistema di protezione, stimolandolo adeguatamente con l’impiego di specifici integratori, è anche possibile generare la produzione di una maggior quantità di melanina, e così mantenere più a lungo, e in modo più efficace, la nostra abbronzatura. E allora, a questo punto possiamo proprio dire che è davvero molto importante proteggersi dal sole anche quando è notte!

Recent Posts