D’estate laviamo i capelli più spesso, ecco cinque consigli più uno

È inevitabile, i bagni al mare o in piscina, le passeggiate in montagna, il caldo che non dà molta tregua: d’estate va così, i capelli tendenzialmente si lavano più spesso rispetto al resto dell’anno. E allora vogliamo dare alcuni utili consigli, cinque consigli per lavarsi i capelli nel modo più adeguato. Anzi, cinque più uno, perché dopo il lavaggio c’è sempre l’asciugatura, una fase che non va assolutamente presa sottogamba, perché se compiuta in modo inesatto può comportare alcuni problemi.

Ma andiamo con ordine, vediamo innanzitutto ciò che è utile fare durante il momento del lavaggio. E allora, per prima cosa una premessa: è bene sapere che per una corretta detersione sono ugualmente importanti il tipo di shampoo ed il modo in cui viene impiegato; se ad esempio usiamo il prodotto corretto in modo sbrigativo o inesatto, ogni sforzo per ben curare i nostri capelli è immediatamente vanificato. Ecco quindi cinque utili consigli per essere sicuri di fare le cose nel modo migliore:

  1. bagnare abbondantemente i capelli: gli attivi contenuti negli shampoo sono generalmente idrofili (eccezion fatta per lo shampoo secco), quindi agiscono più efficacemente in presenza di acqua;
  2. versare lo shampoo nel palmo di una mano, aggiungere un po’ di acqua, quindi mescolare lo shampoo tra le mani in modo che su entrambe ve ne sia uguale quantità;
  3. distribuire uniformemente lo shampoo sul cuoio capelluto e frizionarlo con un lieve massaggio senza dimenticare la zona nucale, che chi ha i capelli lunghi spesso trascura;
  4. lasciare agire lo shampoo per almeno tre minuti in modo che possa portare a termine la sua azione detergente;
  5. sciacquare abbondantemente con acqua.

Dicevamo all’inizio, cinque consigli più uno; e cioè: oltre al lavaggio è necessario fare attenzione all’asciugatura dei capelli. Per prima cosa è bene tamponare la testa con un asciugamani di spugna morbida. Poi si deve passare il phon – tiepido perché il calore troppo elevato è dannoso – ad una distanza di circa 20 centimetri dalla testa. Quando i capelli cominciano a perdere umidità, e solo allora, si può iniziare a pettinarli in modo delicato.

Recent Posts
Piscina e tintura