In palestra per la salute, ma attenti all’igiene!

Stiamo entrando nel pieno dell’autunno. E molti di noi ricominciano a frequentare la palestra. Ma attenzione, perché dietro questa salutare abitudine si nascondono alcune insidie che, se prese sottogamba, possono essere causa scatenante di diverse patologie dermatologiche.

La sudorazione eccessiva, i numerosi lavaggi dei capelli e la scarsa igiene degli spogliatoi sono alcune delle principali cause di infezioni come verruche, funghi, follicoliti e irritazioni di vario genere, derivanti dall’eccessiva sudorazione e dal contatto con acque stagnanti tipiche degli spogliatoi.

Il caldo e l’umido caratteristici delle strutture sportive facilitano infatti la moltiplicazione di batteri e funghi, e con questi il rischio di micosi, più facilmente trasmissibili data la condivisione delle attrezzature da parte di tutti i frequentatori delle piscine e palestre. Che fare dunque?

Innanzitutto, è necessario assicurarsi che la struttura che si frequenta abbia un adeguato ricambio d’aria, che evita eccessivo calore, umidità e ristagno. È poi necessario utilizzare sempre le ciabatte, proteggere eventuali ferite ed infezioni cutanee e asciugarsi bene dopo aver fatto la doccia, soprattutto tra le dita dei piedi, terreno fertile per numerosi batteri.

Molto importante, poi, è avere sempre con sé un asciugamano, per l’impiego e la pulizia degli attrezzi sportivi. Inoltre, non va sottovalutato il tipo d’abbigliamento per fare attività fisica: dev’essere comodo, traspirante e non deve bloccare la termoregolazione. Gli indumenti sudati, infine, meglio inserirli in una busta di plastica prima di riporli nella sacca, da svuotare appena arrivati a casa per evitare la proliferazione di germi.

Recent Posts