È arrivata la primavera, occhio alle insidie del sole

Nonostante il sole abbia numerosi effetti benefici sull’organismo, rispondendo alla nostra necessità di vitamina D e, in generale, rinvigorendo il fisico e l’umore, bisogna però evitare i rischi legati ad un’errata esposizione di pelle e capelli. Sappiate quindi che arrivando subito dopo il periodo invernale,  il sole primaverile può essere anche molto pericoloso: il nostro organismo ha bisogno di tempo per riabituarsi alla bella stagione.

Il fatto che tutto sommato il rischio di scottature sia minimo ha come conseguenza una sottovalutazione di possibili conseguenze negative. Ma attenzione, perché in primavera le occasioni di esposizione al sole e ai suoi raggi ultravioletti si moltiplicano notevolmente dall’oggi al domani. Pelle e capelli si trovano quindi in uno stato di notevole vulnerabilità.

Per giunta, sono in molti a pensare che il rischio di danni al nostro organismo possa essere generato solo da incaute esposizioni quando ci si trova in montagna oppure al mare. Assolutamente non è così. Anche il sole che si prende in città, proprio quello che si prende senza rendersene conto, può essere dannoso, molto dannoso.

Inoltre, lo smog peggiora le cose, e non di poco. Combinato alla sudorazione, infatti, aumenta decisamente la probabilità d’insorgenza delle dermatiti irritative a cute e cuoio capelluto. È perciò assai importante l’impiego di adeguati prodotti detergenti delicati, creme lenitive e prodotti che proteggono non soltanto dal sole, ma anche dallo smog.

Se saremo in grado di proteggerci adeguatamente in questo periodo, non solo eviteremo danni in queste settimane soleggiate di primavera, ma arriveremo anche alla stagione estiva con pelle e capelli molto più forti, preservando la salute del nostro organismo per gli anni a venire.

Recent Posts
Macchina dermoforesi