Acne, l’alimentazione può essere nemica ma anche alleata

Quando si parla di acne, si parla di una problematica che non solo crea uno stato infiammatorio del nostro organismo (che è necessario trattare in modo adeguato). Ma molto spesso anche di problematiche di tipo psicologico (come insicurezza e malessere).

A quest’ultimo proposito, sono soprattutto i giovani ad essere più vulnerabili, proprio i giovani che percentualmente costituiscono la parte preponderante di casi interessati da tale annosa problematica.

Oggi vogliamo sottolineare come spesso un grande aiuto nel contrastare l’acne derivi da una corretta alimentazione. Avere adeguate abitudini alimentari costituisce infatti un rimedio efficace per l’acne secondo molti studi scientifici.

In generale, è necessario ridurre al minimo l’assunzione di cibi ad alto contenuto glicemico. Al contrario, è opportuno mangiare alimenti che presentano un’alta incidenza di antiossidanti e grassi benefici.

E allora, vediamo insieme quali sono i cibi più indicati e quelli che invece vanno evitati per poter avere maggiori possibilità di risolvere la problematica dell’acne.

Diciamo “sì” a:

  • noci e mandorle, ricche di selenio che nutre la pelle ed è un potente antiossidante
  • legumi e cereali, che contengono lo zinco, altro potente antiossidante
  • pomodori e fragole, per la loro vitamina C
  • olio extravergine d’oliva, ricco di vitamina E
  • frutti di bosco, che contengono molti fitonutrienti
  • arance rosse, ricche di flavonoidi
  • crusca e carni (principalmente fegato), fonti di inositolo
  • verdure a foglia verde, che contengono acido folico
  • uova per la vitamina A
  • ortaggi gialli, arancioni e rossi, ricchi di carotenoidi
  • pesce, ottima fonte di omega 3 e vitamina D

Diciamo “no” a:

  • zucchero
  • cibi con alto indice glicemico (ad esempio pasta e pane prodotti con farine raffinate)
  • latte vaccino
  • junk food
  • fritti e soffritti
Recent Posts